Gli Strumenti

Il PLANETARIO con cupola di 8 metri di Diametro ha una sala confortevole e ampia fino a  60 posti a sedere disposti circolarmente; al centro della sala il moderno proiettore che dà un unica immagine “ALL SKY”, in 3D Colours, che lavora con diversi software digitali per poter realizzare spettacoli dedicati a più argomenti;  la sala è dotata anche di un impianto audio in quadrifonia  con diffusori direzionali che avvolgeranno il pubblico fondendo il suono con le immagini. Il Planetario digitale aggiunge tutta una serie di potenzialità alla  divulgazione e didattica trattando argomenti classici come i moti della Terra, i moti dei pianeti, il mutare della volta celeste sino a studiare l’Universo in grande profondità, realizzando spettacoli dedicati a specifici argomenti.
I telescopi per le osservazioni in dotazione al planetario permettono l’osservazione e lo studio del Sole della Luna e dei Pianeti, nonchè l’osservazione delle stelle e degli oggetti di profondo cielo (inquinamento luminoso permettendo!!).
TELESCOPI SOLARI:
Solar Scope per l’osservazione delle macchie solari
Telescopio Solare PST con filtro H-ALPHA per l’osservazione della granulazione e delle protuberanze
Telescopio Solare SOLARMAX 80, con filtro H-ALPHA per lo studio delle protuberanze solari
Telescopio NEWTON 150/750 con filtro in astrosolar e/o Mylar per lo studio delle macchie solari
TELESCOPI NOTTURNI:
Schmidt-Cassegrain CELESTRON 8 (20 cm diam.) per l’osservazione di Luna e Pianeti dotato di puntamento automatico con sistema GPS.
NEWTON 250/1200 su EQ6 per l’osservazione di oggetti di Profondo Cielo e Stelle.
DOBSON  250/1200 su EQ6 per l’osservazione del profondo cielo.
NEWTON 150/750 per osservazioni diurne del Sole e notturne di Luna e Pianeti.
RIFRATTORE 150/1200 su EQ6 per osservazioni diurne del Sole e notturne di Luna e Pianeti.
DOBSON 200/2000 per osservazioni di oggetti di Profondo Cielo e Stelle.
Telescopi minori per riprese fotografiche in diretta dei corpi celesti.
Accessori, filtri e camere di ripresa.