Deep

Sabato 07 dicembre 2013, alle ore 19.00, verrà inaugurata a Palermo DEEP, mostra collettiva di fotografia degli autori Massimo Calcagno, Francesco Ciancitto, Jerry De Concilio, Giuseppe Distefano (EtnaWalk), Elisabetta Ferrera e Massimiliano Marchese. La mostra, è stata allestita nella nuova sala dedicata alla vulcanologia del Planetario di  Villa Filippina in Via San Francesco Di Paola n.18. L’evento fa parte del programma “ Impara la Scienza e mettila in Arte “ a cura del Planetario.

Il percorso espositivo propone 12 scatti che fanno parte di un ciclo dedicato al Vulcano ed al suo paesaggio che sono temi comuni nel reportage artistico dei sei Autori. La Exibit è organizzata e curata da Demetrio Di Grado e dalla Associazione ManSourcing, con il patrocinio dell’INGV (Istituto Nazionale Geologia e Vulcanologia), grazie al contributo dei brand VELOCE e GATE91 e al supporto dell’Azienda Vitivinicola Judeka di Caltagirone. Mansourcing ha associato gli scatti dei 6 fotografi,  6 Autori, 6 Artisti, ognuno con la sua visione del mondo che lo circonda,  ognuno con il suo obiettivo. Obiettivo in mano e pronti a fermare quel momento, registrando l’attimo in cui lo vivono per restituirlo al fruitore. Obiettivo da perseguire per la propria ricerca stilistica personale.

Dopo il vernissage del 07 dicembre la mostra sarà aperta tutti i giorni dalle 17:30 alle 22:00 fino al 31 gennaio 2014.

Note biografiche:

Massimo Liborio Calcagno nasce a Catania il 14 dicembre 1973. Dopo la laurea in Architettura si dedica alla libera professione, scoprendo un vero interesse per l’interior design e l’edilizia sviluppando  interventi pubblici e privati che gli permettono di ampliare il dialogo progettuale come negli approfondimenti tematici. Attento osservatore della vita quotidiana, intende la fotografia come ricerca, strumento per raccontare in maniera personale realtà sociali e culturali della propria terra e non solo. Ha partecipato a concorsi di architettura, i suoi lavori sono stati pubblicati in diverse riviste e libri di architettura. Nella sua città, Palagonia, dove vive e lavora, ha organizzato eventi artistici, mostre personali e collettive di pittori, scultori e architetti.

Francesco Ciancitto nasce da genitori siciliani a Chiavenna nel 1979, dove trascorre pochi anni della propria infanzia, respirando il profumo delle montagne che tornerà a ricercare in Sicilia, vent’anni più tardi. Cresciuto  a Catania, dove si laurea nel 2006 in ingegneria elettronica, coltiva la passione per la montagna a partire da quella di casa sua, l’Etna. Nel 2009 riesce a conciliare gli studi con la passione, iniziando a collaborare con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, presso la Sezione di Catania, Osservatorio Etneo. Vive a Nicolosi.

Jerry De Concilio è  un imprenditore internazionale di origini partenopee. Una passione per le immagini ed il privilegio di viaggiare per lavoro, seppur talvolta in solitudine, hanno portato Gennaro De Concilio a ricercare il contatto con la vita quotidiana dei luoghi vissuti, istantanee ritraenti l’autenticità dell’esistenza sparsa in giro nel bel paese. In ogni fotografia Jerry ha una storia da raccontare, ritraendo luoghi, architetture, tradizioni, la natura ed il lavoro manuale focalizzando l’attenzione sui momenti di vita quotidiana  spesso inavvertiti,  inosservati e poco valorizzati dalla velocità con la quale oggi viene vissuta l’esistenza.

Giuseppe Distefano è nato a Catania nel 1979, è riuscito a fare della sua passione il suo lavoro; oggi fa la guida naturalistica, si esprime con la fotografia e il makevideo. La sua esperienza sul tema del vulcano, gli ha dato l’opportunità di pubblicare i suoi scatti per National Geographic, The Sun, Wired, Corriere della Sera, Repubblica, Panorama, Il Sole 24 Ore,  Il Resto del Carlino, Ansa, TG1 online, Il Mattino, Expresso, Ski.it, WRS, Noticias 24 e molti altri quotidiani cartacei e on line. All’attivo è il fondatore di Etna Walk, un’ associazione che ha sede a Catania con lo scopo di documentare il vulcano dell’Etna nelle varie attività eruttive e nelle sue espressioni.

Elisabetta Ferrera nasce a Catania nel 1981. Si laurea in Scienze Geologiche a Catania, indirizzo Geofisico, con la tesi  “Monitoraggio della faglia Provenzana attraverso le emissioni di radon dal suolo (Etna, Italia)”. Nel 2002 si iscrive al Club Alpino di Pedara (CT) e, per sei anni, fa parte del Consiglio Direttivo in qualità di segretaria. In lei, lavoro e passione si fondono in un unico oggetto: il vulcano.
I suoi occhi, posati per ore su una fontana di lava dell’Etna, su una colonna di cenere o su una colata lavica, diventano di tutti, e le sue foto, scattate spesso in alta quota, in condizioni meteorologiche proibitive, sono rare testimonianze di una terra, la nostra, in continua evoluzione, che riesce sempre a sorprenderci con struggente bellezza.

Massimiliano Marchese vive a Scordia in provincia di Catania, il fotografo che insegue il riflesso. Le sue immagini sono per lo più poesie simmetriche in bianco e nero. Critico, fotograficamente polemico e altezzoso – apparentemente – ha in realtà sviluppato una concezione della fotografia molto intima, esplorando i sentimenti e le relazioni umane, i suoi e quelli della gente “comune” dove la rappresentazione deve essere avvincente e fascinosa e il fascino per lui sta nel elitario bianco e nero, amante segreto della luce. Quella capacità di vedere in bianco e nero anche la più colorata delle situazioni. Fa niente se tutto è saturo – Massimiliano vede oltre. E quell’oltre è quello che più merita gli applausi.

Dal 07 dicembre 2013 al 31 gennaio 2014
Inaugurazione: 07 dicembre ore 19:00
Orari di apertura: sabato e domenica dalle 10 alle 12 dalle 16 alle 20

Annunci